LoJack: flotte ibride ed elettriche più “smart”

Le vetture ibride ed elettriche si stanno facendo strada nel mondo delle flotte aziendali che si candidano a trainare la transizione ecologica del parco circolante italiano. Il solo noleggio rappresenta oggi il 30% delle immatricolazioni elettriche e il 47% di quelle ibride plug-in. Per venire incontro alle nuove esigenze dei fleet e mobility manager e dei driver di auto aziendali alla spina, LoJack, Gruppo CalAmp, società leader nelle soluzioni telematiche per la mobilità e nel recupero dei veicoli rubati, ha arricchito di nuove soluzioni hi-tech l’innovativa piattaforma di Fleet Management iOn.

L’assoluta novità riguarda proprio la gestione degli e-vehicles: accedendo alla piattaforma il gestore della flotta può oggi facilmente visualizzare lo stato di carica delle batterie dei singoli veicoli in flotta, segnalato con differenti colori (oltre il 50% di carica con il verde – dal 26% al 49% con il giallo – sotto il 25% con il rosso), e quindi è in grado di organizzare al meglio gli spostamenti dei veicoli in flotta oppure di indirizzare le vetture con urgenza verso la necessaria ricarica. Il monitoraggio si estende anche ai veicoli ibridi plug-in, per i quali viene fornito, oltre al livello di carica della batteria, anche lo stato di carburante nel serbatoio, in modo da poter calcolare al meglio l’effettiva capacità di percorrenza del veicolo prima del nuovo rifornimento.

Ulteriore funzionalità, particolarmente apprezzata, riguarda la possibilità di impostare messaggi di alert per il fleet manager e/o per il driver, da ricevere quando lo stato di carica della batteria supera il livello di guardia e quindi il veicolo necessita di una pronta ricarica.

La seconda novità per il mondo delle flotte riguarda il sistema intelligente di gestione degli incidenti CrashBoxx, ora integrato nella piattaforma iOn. Un tool di immediata consultazione che permette alle società di noleggio e ai fleet manager di essere informati istantaneamente sui sinistri che vedano coinvolti le auto del proprio parco. Dalla piattaforma è possibile ricevere le informazioni e i dettagli sull’evento, inclusa una mappa che mostra la localizzazione dell’incidente e le indicazioni sul livello di gravità (da molto leggero a molto pesante) dello stesso. Un elemento, questo, che consente al fleet manager oppure alla centrale operativa LoJack (attiva ogni giorno h24) di poter valutare ogni singolo episodio in base alla sua reale gravità, contattando il driver e attivando i necessari soccorsi meccanici o sanitari. La particolare flessibilità della piattaforma consente anche di prevedere alert, chiedendo ad esempio di ricevere via sms quelli che informano di eventi più gravi e via email quelli di entità più leggera.

“Sempre più spesso ci confrontiamo con fleet manager che hanno scelto di inserire veicoli ibridi ed elettrici nella propria flotta e che quindi si trovano a gestire punti di forza e criticità delle nuove alimentazioni alternative – ha evidenziato Massimo Braga, direttore generale di LoJack Italia -. Per supportarli nella transizione ecologica del proprio parco abbiamo deciso di integrare la nostra innovativa piattaforma iOn di funzionalità che consentano di gestire al meglio uno degli aspetti più critici connessi all’uso di queste vetture, l’autonomia. Attraverso una soluzione flessibile e adattabile alle specifiche esigenze della singola flotta, consentiamo di organizzare al meglio gli spostamenti dei veicoli elettrificati, supportando anche il driver verso un utilizzo più smart anche dei veicoli a basse emissioni”.

Archivio Articoli