Stellantis: Laforge, E-Ulysse e la via “green” dei furgoni

Fiat lancia il nuovo E-Ulysse, il “people mover” completamente elettrico con cui il marchio fa ritorno nel segmento europeo dei Multi Purpose Vehicle. Omonimo del precedente modello prodotto fino al 2010, E-Ulysse segna un’ulteriore tappa nel viaggio verso la mobilità sostenibile che Fiat ha intrapreso con la Nuova 500. Fiat E-Ulysse è il veicolo ideale per i servizi di trasporto come Vip shuttle e hôtellerie. Nuovo E-Ulysse gode di tutti i vantaggi della trazione elettrica come l’ingresso in tutte le ZTL dei centri urbani e la silenziosità del motore. Inoltre, si distingue dagli altri MPV per le dimensioni che lo pongono al vertice del segmento per compattezza, garantendo la piena libertà di movimento. E-Ulysse arriva ovunque, inclusi tutti i parcheggi sotterranei grazie all’altezza sotto 1,90 metri e una grande maneggevolezza, difatti si guida come una normale vettura. Queste caratteristiche, insieme alla modularità degli interni e alla capacità di ospitare fino a 8 persone, lo rendono adatto per i servizi di trasporto per hotel, taxi e per i Vip transfer. Con E-Ulysse ha debuttato anche E-Scudo. Eric Laforge, responsabile per l’Europa allargata dei Veicoli commerciali leggeri di Stellantis, fa il punto sul settore di cui è alla guida che vede in Atessa (Chieti), dove è prodotto Fiat Ducato insieme ai “cugini” di Peugeot e Citroen, il più grande stabilimento di furgoni in Europa. I nuovi E-Ulysse ed E-Scudo sono invece prodotti nell’altra fabbrica di Stellantis, in Francia. La nascita del colosso automobilistico, il 16 gennaio del 2021, è stata di fatto “anticipata” dalla joint venture che da molti anni lega Torino (prima con Fiat, quindi con Fca) e Parigi (ex Psa).

Archivio Articoli