L’Autodromo di Monza fa 100 anni: ACI e ITA insieme per la festa

Foto: Da sinistra: Alfredo Altavilla (ITA), Angelo Sticchi Damiani (ACI), Fabio Lazzerini (ITA), Geronimo La Russa (ACI MIlano) e Giuseppe Redaelli (Autodromo di Monza)

 

ACI e  ITA Il nome di Enzo Ferrari, il mitico «Drake», su sfondo ovviamente rosso, a risaltare ancora di più grazie alla livrea azzurra del nuovo Airbus A350 di Ita Airways. Quindi, i nomi di tre grandi piloti italiani, tutto lombardi: i milanesi Alberto Ascari e Michele Alboreto, e il «Mantovano volante» Tazio Nuvolari. Quattro miti della storia dell’automobilismo e delle corse che sfrecceranno nei cieli di tutto il mondo accanto al logo «Monza 100», in onore del traguardo dei 100 anni tagliato quest’anno dall’Autodromo nazionale di Monza.


L’iniziativa è dell’Automobile club d’Italia che ha trovato in ITA Airways il partner ideale,
grazie anche alla passione per i motori di Alfredo Altavilla, presidente esecutivo della compagnia aerea, già braccio destro di Sergio Marchionne in FCA e prima ancora in Fiat Group. “Alla base di questa importante partnership – le parole di Angelo Sticchi Damiani, presidente dei Aci – ci sono valori fondamentali, condivisi da motorsport e volo: professionalità, competitività, innovazione tecnologica e futuro sostenibile”.

“L’Airbus A350 “Enzo Ferrari”, massima espressione della tecnologia e della sostenibilità – ha spiegato Alfredo Altavilla, presidente esecutivo di ITA Airways – sarà ambasciatore nel mondo del nostro Paese e il primo avverrà proprio in occasione del Gran premio di Monza, a settembre”. La previsione è che l’aereo «Enzo Ferrari», al suo debutto, sorvoli proprio il circuito, salutando allo stesso tempo la griglia di partenza con tutte le monoposto schierate in attesa del semaforo verde.

Per il riconfermato presidente di ACI Milano, Geronimo La Russa, l’appuntamento dal 9 all’11 settembre con il “Formula 1 Pirelli Gran premio d’Italia”, che coincide con i 100 anni del circuito di Monza, “segna la scelta vincente di un secolo fa, con Aci Milano che aveva voluto fortemente questa struttura, realizzandola in soli 110 giorni”.

“L’asse Aci-Ita Airways in occasione del centenario dell’Autodromo di Monza – afferma il presidente dell’Autodromo, Giuseppe Redaelli – rafforzerà ancora di più la notorierà mondiale del nostro “Tempio della velocità”. Solo lo scorso anno avevamo dedicato al grande Alboreto la curva sopraelevata; e sapere che un A330 di Ita Airways porterà il suo nome ci emoziona e riempie di orgoglio nella sua memoria”.

Archivio Articoli