Incentivi: tassello fondamentale per auto elettriche e a bassissime emissioni

L'auto in Italia: il quadro è negativo

di Roberto Vavassori, presidente di ANFIA

A marzo 2024, con due giorni lavorativi in meno rispetto a marzo 2023 (21 giorni contro 23), il mercato auto italiano registra il primo segno negativo (-3,7%) da luglio  2022. Il cumulato del primo  trimestre mantiene comunque una variazione tendenziale positiva (+5,7%).

Nel complesso delle misure che si stanno mettendo in campo per un rinnovo del parco circolante in linea con gli obiettivi europei di decarbonizzazione della mobilità gli incentivi all’acquisto di vetture a bassissime o zero emissioni costituiscono un tassello fondamentale. Il rallentamento delle immatricolazioni di auto ricaricabili (BEV e PHEV)  e, in particolare, delle elettriche (BEV) – le cui vendite calano del 34,4% a marzo e del  18,5% nel trimestre – rende ancora più evidente quanto sia necessaria una rapida applicazione del nuovo schema di incentivazione, onde evitare che l’effetto attesa  continui a pesare sulla domanda.

Parallelamente, anche sul fronte delle infrastrutture di ricarica, la cui diffusione e  capillarità costituiscono un’altra condizione abilitante per la mobilità elettrica, emerge qualche segnale di avanzamento, pur essendoci ancora molto da fare, soprattutto per raggiungere un numero adeguato di punti di ricarica di tipo veloce e ultraveloce in  corrente continua.

Da qualche giorno è infatti disponibile online la Piattaforma Unica Nazionale (PUN) promossa dal ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e realizzata in collaborazione con il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) e la Ricerca sul  Sistema Energetico (RSE), un portale istituzionale dedicato a mappare tutte le infrastrutture di ricarica sul territorio nazionale accessibili al pubblico, fornendo le  informazioni sulla localizzazione, la tipologia di alimentazione, la potenza massima  erogabile, il gestore dell’infrastruttura e lo stato del punto di ricarica. Lo strumento,  oltre ad offrire un servizio ai cittadini, è utile per le amministrazioni locali nella pianificazione territoriale e speriamo consenta di snellire il processo autorizzativo delle nuove installazioni.

Recommended Posts