Emissioni UE: PD e sinistra contro i lavoratori

di Antonio Tajani, vicepresidente del PPE e coordinatore di FI 

Noi avevamo proposto di modificare l’obiettivo del 100% di taglio di emissioni entro il 2035, inizio 2036. Questo per permettere all’industria di avere una fase di transizione che aiutasse la difesa dell’occupazione. Ci continueremo a battere, come Forza Italia, perché si difenda l’industria dell’automotive e si impedisca di mettere in cassa integrazione e fa perdere il lavoro a centinaia di migliaia di lavoratori in Europa.

Mi pare veramente singolare che la sinistra, il PD, esultino per aver dato un colpo di questo tipo ai lavoratori. Abbiamo scoperto che la sinistra è il partito contro i lavoratori.

L’ideologismo ambientalista non è utile all’ambiente. E il vicepresidente della Commissione UE, Frans Timmermans, non può farsi la campagna elettorale sulla pelle dei lavoratori.

 

Archivio Articoli