Auto cinesi si affacciano: la bresciana EMC “hub” di distribuzione

di Luca Talotta

Auto cinesi, ancora. Un altro brand che sbarca in Europa, cercando di ritagliarsi una fetta di quel mercato ormai sempre più frazionato e inflazionato. L’ultima, non in ordine cronologico, è Eurasia Motor Company che a fine 2023 proporrà anche la versione elettrica del Suv Wave 3, presentato presso le Cantine Berlucchi in Franciacorta.

Eurasia Motor Company, con sede a Palazzolo sull’Oglio (Brescia), è la società importatrice per conto di Great Wall Company, azienda cinese che da tempo ha deciso di entrare nel mercato europeo con i suoi prodotti elettrici e non solo, tra i quali anche quelli a marchio Haval e, prossimamente, Coffee 01 e Ora Cat.

Eurasia Motor Company si presenta ora sul mercato europeo come marchio e un suo primo modello, Wave 3, Suv definito “All purpose”, versatile e multifunzionale: «Siamo qui a presentare un marchio esclusivo, EMC, che si lancia sul mercato italiano – le parole di Federico Daffi, amministratore delegato di Eurasia Motor Company -; siamo operativi dal 2005, come importatori dalla Cina; abbiamo già portato in Italia il marchio Great Wall e Haval”.

E aggiunge: “Abbiamo deciso di intraprendere la strada di diventare produttori, con il sogno di poterci espandere in Europa dopo il mercato italiano. L’azienda che produce Wave 3 si chiama Yibin KAIYI, i cui principali azionisti sono lo Stato e Chery Automobile con le sue tecnologie. Essendo nata recentemente, dal punto di vista tecnologico è molto avanzata. In Cina esiste già Wave 3 in versione completamente elettrica, ma per le lungaggini legate all’omologazione abbiamo deciso di introdurre sul mercato italiano quella con motore endotermico. L’obiettivo di vendite, per il momento, è di 1.500 vetture l’anno».

La nuova EMC Wave 3 è un Suv per la famiglia, con cambio manuale e automatico, un computer di bordo, fari Led e l’antifurto, tutto di serie. Il prodotto finito è disponibile a 22mila euro. “Per ora il modello è unico, ma disponibile in due versioni – conclude Daffi – entrambe con un motore 1.5 di cilindrata e impianto GPL realizzato dalla piemontese BRC. La prima ha il cambio manuale, la seconda quello automatico, un motore turbo da 247 cavalli e viene venduta a 24.400 euro. È un’auto familiare, spaziosa nelle dimensioni, che risponde bene alle esigenze di tutti. Sul mercato, oggi, i nostri concorrenti sono Dacia Sandero e DR 5.0». E la versione elettrica? “Sarà sempre sulla piattaforma della Wave 3 e arriverà alla fine dell’anno prossimo; il prezzo? A oggi finita, in Cina, costa circa 22.000 dollari. E’ pensabile che in Europa possa arrivare con un listino tra i 30 e i 35mila euro”.

Archivio Articoli